insegnaci ad amare la nostra pazzia

Du, lass dich nicht verhaerten in dieser harten Zeit- Du, lass dich nicht verbittern in dieser bitteren Zeit (Wolf Bierman) Che pretesa essere amati da adulti se non ti hanno mai amato da bambino (A Busi) Hvad man ikke har haft som barn, faar man aldrig nok siden af (Tove Ditlevsen) To live without hope, to work without love (Virginia Woolf)

Saturday, November 12, 2005

animal farm elections 2006

Per tenersi informata del mondo fuori di lei la Miss ascolta Radio Radicale. Non solo perché è una radio molto ben fatta ma anche e soprattutto per poter ascoltare i dibattiti in parlamento e le interviste a politici dell'uno e dell'altro schieramento.

Ultimamente, soprattutto in occasione di interviste a politici meridionali del centro-sinistra, siciliani sardi e pugliesi in particolare, per non menzionare i laziali/romani, che fanno caso a sé, le sta venendo un déjà-vu che le ricorda il finale di Animal Farm di G Orwell: per chi l'avesse dimenticato, i majali che hanno fatto la rivoluzione a Animal Farm e hanno cacciato gli uomini che li sfruttavano e angariavano diventano, una volta conquistato il potere, sempre più simili agli uomini prima considerati nemici, al punto da cominciare a rifrequentarli e poi a condurre trattative commerciali. Una sera i majali invitano i commercianti umani a Animal Farm per concludere grassi affari (con beneficio porcino, ovviamente). In una scena di sublime concisione, Orwell descrive i poveri animali che mandano avanti la fattoria con i loro sforzi e il loro lavoro davanti alla finestra mentre osservano i due gruppi seduti intorno al tavolo delle trattative: "Twelve voices were shouting in anger, and they were all alike. No question, now, what had happened to the faces of the pigs. The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which."

Miss Brodie è molto pessimista e teme che, nonostante tutto il mare di parole che si sta facendo in previsione delle prossime elezioni, in Italia non cambierà niente, perché niente può cambiare fino a che non cambieranno gli italiani, non chi - majali o uomini - li rappresenta.

4 Comments:

At November 13, 2005 12:21 am, Blogger SS said...

amen!

 
At November 13, 2005 5:58 pm, Anonymous yoshi said...

ultimamente anch'io ascolto radio radicale. soprattutto "stampa e regime", utile, sì sì

 
At November 15, 2005 6:26 pm, Blogger valentina said...

e come non darti ragione.
Essendo anche abbastanza pessimista (realista) penso che le cose andranno ben peggio di così. godiamoci questi ultimi stralci di finta democrazia, se così la vogliamo chiamare.
v

 
At November 16, 2005 2:38 pm, Anonymous endimione said...

superb, as ever.

 

Post a Comment

<< Home