insegnaci ad amare la nostra pazzia

Du, lass dich nicht verhaerten in dieser harten Zeit- Du, lass dich nicht verbittern in dieser bitteren Zeit (Wolf Bierman) Che pretesa essere amati da adulti se non ti hanno mai amato da bambino (A Busi) Hvad man ikke har haft som barn, faar man aldrig nok siden af (Tove Ditlevsen) To live without hope, to work without love (Virginia Woolf)

Friday, July 07, 2006

improvvisamente non finisce nulla

"C'è un donna immobile sotto la pioggia, segno che il suo amante l'ha lasciata. Lei non ce l'ha fatta, ecco il punto, a legarlo a sé. L'amore costa fatica, proprio vero. Si è liberi soltanto nelle limitazioni. E non c'è cosa più terrificante dell'aver paura della paura. Detto altrimenti: essere lasciati non ti fa piombare nella solitudine come quando si è presi dall'angoscia di sapere che sta finendo; perché quell'angoscia evoca un clima in cui tu hai addosso l'angoscia della paura. Sarebbe bello smontare la cosa nei suoi particolari, e poi rimontarla come prima. Bisogna sempre partire dalla situazione in cui si è. Non avere utopie è già un'utopia. Sognare un amore vero è proprio un bel sogno, ma le stanze hanno sempre quattro pareti, le strade sono quasi tutte asfaltate e per respirare c'è bisogno dell'ossigeno." Rainer Werner Fassbinder

3 Comments:

At July 07, 2006 3:33 pm, Anonymous Fabrizio said...

Da conservare fra le perle... struggente verità

 
At July 07, 2006 6:06 pm, Anonymous Portsmouth said...

Brava Miss e bravo fabrizio.
Siamo a III.

Portsmouth

 
At July 17, 2006 1:11 pm, Anonymous miss.P said...

bravi tutti fin qui, io bravissima nell'interpretare la parte di quella che -non è riuscita a legarlo a se- . ci vorrebbero le virgolette, lo so, ma la tastiera del mio pc ogni tanto vive di vita propria..

 

Post a Comment

<< Home