insegnaci ad amare la nostra pazzia

Du, lass dich nicht verhaerten in dieser harten Zeit- Du, lass dich nicht verbittern in dieser bitteren Zeit (Wolf Bierman) Che pretesa essere amati da adulti se non ti hanno mai amato da bambino (A Busi) Hvad man ikke har haft som barn, faar man aldrig nok siden af (Tove Ditlevsen) To live without hope, to work without love (Virginia Woolf)

Saturday, May 28, 2005

miss brodie's idea of heaven on earth


books...
Originally uploaded by Quelle night....

How could you live without books ? Miss Brodie can't comprehend how people could get on with their lives without books (or tea, or cats, for that matter)In her life she has sometimes been without food (oh, don't pity her, it was such a looooong time ago, in London, and she had run away: she had to find herself, you see) but never without books.

10 Comments:

At May 29, 2005 1:54 pm, Anonymous stefano said...

It's hard, but we should try at least to live without books... But it's up to you to try first, ha ha ha.

 
At May 31, 2005 9:29 am, Blogger miss brodie said...

miss brodie has said this before,but here goes again: people say that living is what matters, but she prefers reading.

 
At May 31, 2005 11:32 am, Blogger liseuse© said...

Mi hai fatto venire in mente un'altra cosa letta in Tondelli, magari ti dedico un post, vediamo se passi da me e mi dici qualcosa :)
Lesen ist nicht genug!

 
At June 02, 2005 8:10 pm, Blogger Antonio said...

Giornata di vacanza, divorato in un giorno un libro (che qui non si citerà altrimenti sia il signor Cadav. che Miss B. vengono, mi legano e mi picchiano al suono del greatest hits di Biagio Antonacci), recuperato un vecchio film criminalmente perso ai tempi dell'uscita nelle sale, ed ora c'è DH in tivvù. Quasi una vita perfetta.
A.30mo

 
At June 03, 2005 3:47 pm, Anonymous GG said...

Ciao Miss Brodie, sono nuova al tuo sito... vediamo se mi riconosci... Ho anch'io un rapporto simbiotico con i libri... non solo li leggo, ma li devo fare miei, possedere, sottolineare nelle parti che amo di più, collezionare, ricordare, studiare a memoria... quasi viverli! Entro a tal punto in un libro, quando mi piace, che una volta terminato, ho bisogno di qualche giorno di distacco prima di iniziarle uno nuovo! Mi affeziono troppo ai personaggi, mi sembra di tradirli, passando immediatamente a un nuovo libro...
La pazzia è una brutta cosa...

 
At June 04, 2005 11:35 am, Blogger miss brodie said...

gg, no, miss b non ti riconosce, purtroppo, ma SI riconosce nel tuo rapporto con i libri, anche lei deve possederli, sottolinearli, portarseli a letto, riscriverli, disegnarli, commentarli, ritrascriverli... la LIBRIDINE non ha confini !

a new psychosis for psychologists: BOOK FETISHISM ?

 
At June 04, 2005 11:37 am, Blogger miss brodie said...

ooops ! Lesen ist nicht genug, aber Leben ohne Buecher ist auch nicht genug !

perché la pazzia dovrebbe essere una brutta cosa ? è ciò che rende la nostra vita fantabulosa !

 
At June 04, 2005 7:13 pm, Blogger liseuse© said...

Aber du sagst, MissB, dass Lesen besser als Leben ist, oder?
E qvesto non è eqviliprato, no? :)
Lo dico da persona lontana da qualunque olimpica serenità, ma ho quest'idea che il feticismo sia un poco simpatico squilibrio, che si tratti di scarpe a spillo o libri o gatti o cellulari o quel che è. Io ero feticista con i libri, pian pianino ho capito che valgono poco se non c'è il resto, spesso finiscono per essere un mondo parallelo, una fuga, come certe zitellacce (ma anche certe sposatacce, per carità) che coccolano i gatti e dicono: Solo tu mi capisci, solo con te posso parlare, e poi magari sbranano le colleghe di lavoro solo perché sono più giovani, più carine o più brave di loro o solo perché esistono e osano parlare (mentre un gatto, poveretto, può solo *pensare*: Ma va a farti friggere).
[E lo dice una che è cresciuta a pane, libri e gatti]

PS Evito con cura il discorso malscopati/e o strabenscopati/e, perché non mi interessa, o meglio si presta a conclusioni scurrili e inappropriate.

 
At June 08, 2005 5:18 pm, Blogger miss brodie said...

ajuto, lisosa, miss B non è molto sicura di aver capito il tuo discorso, ma se può consolarti, anche miss B non crede che i libri facciano la felicità, ma solo perché niente fa la felicità. quanto alle persone che instaurano rapporti squilibrati con i loro pets, siano essi di carne o di carta, che dire, il mondo è così grande che forse c'è posto anche per loro, basta starsene lontani. se sia meglio vivere o leggere, la risposta è che è meglio amare, ma l'amore ha un'altra grammatica...

 
At June 08, 2005 9:25 pm, Blogger liseuse© said...

Hai ragione, MissB, non brillavo per chiarezza di pensiero (forse non brillo mai, però, eh, non mi annovereranno mai tra i più limpidi ingegni blabla). Volevo solo dire che leggere senza vivere è un segnale di rapporto poco sano con la realtà. il resto era di contorno.
l'altra grammatica è la più difficile tra quelle che io abbia mai studiato.

 

Post a Comment

<< Home