insegnaci ad amare la nostra pazzia

Du, lass dich nicht verhaerten in dieser harten Zeit- Du, lass dich nicht verbittern in dieser bitteren Zeit (Wolf Bierman) Che pretesa essere amati da adulti se non ti hanno mai amato da bambino (A Busi) Hvad man ikke har haft som barn, faar man aldrig nok siden af (Tove Ditlevsen) To live without hope, to work without love (Virginia Woolf)

Monday, July 18, 2005

one cat is never enough


At the time the cats drop (2)
Originally uploaded by totentanz.

la gatta di Totentanz ha fatto i figlioletti ! sono pronti a portare un po' di gioja (e un po' di grattacapi) in giro per il mondo.

8 Comments:

At July 19, 2005 9:16 am, Anonymous v. said...

How sweet. La gatta di Totentanz assomiglia tanto al mio piccolo Brandy, che fino a che è stato di questo mondo non hai mai mancato di intessere le mie giornate di momenti di pura gioia. Ora vivo in un monolocale e ahimè non posso più ospitarne. Se mi capita di incontrarne, però, e se la cosa è possibile e opportuna, non manco mai di fare loro una carezza: come ebbe a dire qualcuno, infatti, “un miao massaggia il cuore”.

 
At July 20, 2005 12:14 am, Blogger vendita galline KM 2 said...

Hemingway ha detto: "Ai gatti riesce senza fatica cio' che resta negato all'uomo: attraversare la vita senza fare rumore".
Hemingway avrebbe dovuto conoscere Sarchiapone, il padre dei mostriciattoli di questa foto.
Grazie per questo post :)

 
At July 20, 2005 11:08 am, Blogger miss brodie said...

ma grazie di che ? è miss B che ringrazia. I gatti attraverseranno anche la vita senza fare rumore ma la vita di miss brodie l'attraversano in ogni istante con allegria e partecipazione.

 
At July 20, 2005 6:13 pm, Anonymous vertesprit said...

Mi chiedo come mai nella tela della ragna Brodie ci siano così tanti gatti e nessun cane. Che sia legato alle residenze cittadine degli avvoltolati alla Miss, per cui è più facile essere compagni d’esseri che non soffrono gli spazi limitati? Mi direte che è una questione d’amore, ed essere amati da un cane o da un gatto è cosa diversa. Non avendo mai provato lunghe permanenze con quadrupedi e simili per avversione familiare (mio padre non ha sopportato nemmeno la vasca dei pesci, gli dava fastidio il gorgoglio dell’ossigeno), di primo acchito direi che l’amore di un gatto o di una gatta è di più difficile conquista e non si cancella mai del tutto l’impressione che ci stiano usando, certo, ci vogliono bene ma…

 
At July 20, 2005 6:19 pm, Anonymous le vert said...

Dimenticavo che il pensiero d'un gatto m'ha già sfiorato, in caso di solitudine saprei cosa scegliere.

 
At July 21, 2005 12:02 pm, Blogger miss brodie said...

mah, in effetti non è la miss che ha trovato le sue gatte, ma loro che l'hanno trovata e poi adottata e adesso la seguono con occhio vigile e premuroso, per quanto possa sembrare strano. I cani non l'hanno mai cercata. è vero anche ceh la miss osffre terribilmente al pensiero di tenere degli animalil, qualunque essi siano, chiusi in un appartamento, per quanto grande e l'unico pensiero che la conforta è sapere che fuori correrebbero maggiori pericoli. ma sempre di forzosa coabitazione se non di prigionia si tratta.

 
At July 22, 2005 6:23 pm, Anonymous l'Elfo said...

Splendidi.
Davvero.
Se non ne avessi già quattro te ne chiederei uno.
Un abbraccio e vienimi a trovare sul blog, se ti va.

 
At July 23, 2005 11:19 am, Blogger miss brodie said...

fatto, elfo! ma l'elfabruna è una collega della miss (professionalmente parlando) ?

 

Post a Comment

<< Home