insegnaci ad amare la nostra pazzia

Du, lass dich nicht verhaerten in dieser harten Zeit- Du, lass dich nicht verbittern in dieser bitteren Zeit (Wolf Bierman) Che pretesa essere amati da adulti se non ti hanno mai amato da bambino (A Busi) Hvad man ikke har haft som barn, faar man aldrig nok siden af (Tove Ditlevsen) To live without hope, to work without love (Virginia Woolf)

Tuesday, August 30, 2005

vita di s-coppia

Un tempo, quando la vita era molto più all'insegna della precarietà e molte cose erano aleatorie che diamo oggi per scontate - la salute, la possibilità di lavorare, l'accesso ai beni di largo consumo, all'informazione, all'istruzione - la vita di due persone che si mettevano insieme (il termine è usato con cognizione di causa) era uno dei pochi eventi nell'esistenza delle persone che veniva considerato un punto fermo, un fatto assodato una volta acquisito. Ci si metteva insieme per la vita, a meno di imprevedibili imprevisti.

Oggi - paradossalmente, o forse no - è vero il contrario. In una coppia, l'idea che si resterà insieme fino a quando un evento straordinario esistenzialmente non interverrà - una malattia, una disgrazia, una morte precoce - è un concetto privo di fondamento, anzi un nonsenso privilegio solo delle ingenue, delle romantiche, delle anime belle.

Al contrario, si parte dall'assunto che ogni sforzo dovrà essere fatto per tenere insieme i due e che comunque la coppia potrà disfarsi in qualsiasi momento e per qualsiasi ragione o anche per nessuna: non sono ritenute necessarie spiegazioni, né al partner, né, eventualmente, a se stessi: uno dei due si è stancato del giocattolino e adesso lo butta via, [di solito] ne vuole un altro. I pre-nuptial agreements - i contratti prematrimoniali che nel diritto italiano sono considerati nulli e privi di qualsiasi valore legale, neanche in quanto scrittura privata tra vivi - sono ormai irrinunciabili per qualsivoglia coppia che si consideri moderna, e guai alle sprovvedute e ai non accorti.

Per fare una coppia bisogna essere in due, ma per lasciarsi ne basta uno.

Miss Brodie è un estremista, crede e ha praticato ahilei la monogamia, non quella - abbastanza diffusa - in serie, un solo amante alla volta, ma quella etimologica, un solo amore per tutta la vita. Ma è un concetto antiquato e screditato, e miss B, contemporanea del suo tempo, non intende predicarlo. Alle sue studente raccomanderà di usare sempre le precauzioni goldoniane. Perché è a questo che si è ridotto oggi l'amore al tempo del colera: al caucciù.

7 Comments:

At August 31, 2005 1:09 pm, Anonymous Trespolo said...

Chiusura da sorriso, ma amarezza latente :-)

Buona giornata. Trespolo.

 
At August 31, 2005 4:58 pm, Blogger miss brodie said...

sì, l'amarezza c'è, ma non troppa. miss b segue il tao, la via. non crede nel destino ma nelle destinazioni e quindi continua a viaggiare. viaggiatrice non accompagnata, s'intende.

 
At August 31, 2005 8:33 pm, Anonymous Trespolo said...

Mannaggia Miss, mi devo agitare per i tuoi commenti spam. Ma come cavolo hanno fatto a prenderti di mira?

Domani inizio a chiedere :-)

Buona serata. Trespolo.

 
At September 01, 2005 3:54 pm, Anonymous Anonymous said...

L'amore al caucciù, meglio genoppt o gerippt. MissB, posso soltanto dolentemente concordare, e tornare a chinarmi sul mio neverending toil...
Lisosa

 
At September 01, 2005 5:47 pm, Anonymous vertesprit said...

Sembra che l'astinenza da web lasci tracce di fiele e non è bello iniziare l'anno con pensieri così mesti. Miss B, ora che è tornata in attività retribuita, non mi traumatizzi immediatamente le bambine.
Qualcuno il caucciù non lo usa: né per osservanza della bededetta astinenza, né per sommo sprezzo del pericolo ma solo perchè si fida dell'accoppiato. Cioè confida nell'uso con terzi comodi in modo da non finire coppato. E se la monogamia presuppone un'attività sessuale esclusiva non penso sia mai stata osservata da molti, ieri non meno di oggi.
Visto che è il capodanno delle maestrine ci limitiamo ai rossi auspici, due bacetti sulle guance della miss con l'augurio di scendere su di una pensilina dal design solido. Già che ci siamo sussurriamo buon compleanno, anche se avvizzito o avversato. Non me ne voglia la Brodie, proprio perchè conosciamo la retorica degli anniversari abbiamo sofferto che nessuno/a la obbligasse a blogrispondere a chi l'ha pensata.
!Ojalà sea un ano monstruoso!

 
At September 01, 2005 6:11 pm, Anonymous Anonymous said...

Quest'anno ho sentito molto la mancanza della sua solarità tra quelle tristi pareti gialle. Ora sono una diplomata, che però si è sentita umiliata fino all'ultimo. Spero che le basti solo un grazie per tutto quello che mi ha insegnato tra quattro mura e quello che continua ad insegnarmi,scrivendo queste "pagine".

 
At September 02, 2005 12:42 pm, Blogger miss brodie said...

La miss sta pensando di introdurre delle misure anti-spam. visto che non siete in troppi a commentare non dovrebbe essere troppo fastidioso. Se invece dovesse diventarlo, protestate.

Vertesprit ha ragione, non bisognerebbe cominciare l'anno con sì mesti pensieri. la miss non predica la monogamia per tutti, si limita a far notare che esiste anche una minoranza di monogami con diritto di cittadinanza nella grande patria della sessualità. Mai vorrebbe la miss che essa diventasse la norma - cosa che cmq, come fa notare il gentile verdespirito, non è mai stata. Il sesso è sempre bello in tutte le sue forme se presuppone consensualità e assenza di violenza. Il problema è un altro, vertesprit, è che i monogami hanno un debole per i poligami, e viceversa.

Miss Brodie intuisce le ragioni per cui la sua studenta si è sentita umiliata. Che dire ? di fronte all'umiliazione ci può essere solo il rispetto per la dignità ferita e calpestata e ogni parola diventa superflua. Se però può consolarla, le umiliazioni fanno parte delle lezioni della vita e da esse dobbiamo trarre insegnamento.

Per il resto, sì, la miss sarà solare come sempre, forse di più e forse suo malgrado, per dare un po' di luce a quelle meste pareti che hanno bisogno di allegria per non diventare una prigione. Que sea un ano monstruoso, de verdad !

 

Post a Comment

<< Home