insegnaci ad amare la nostra pazzia

Du, lass dich nicht verhaerten in dieser harten Zeit- Du, lass dich nicht verbittern in dieser bitteren Zeit (Wolf Bierman) Che pretesa essere amati da adulti se non ti hanno mai amato da bambino (A Busi) Hvad man ikke har haft som barn, faar man aldrig nok siden af (Tove Ditlevsen) To live without hope, to work without love (Virginia Woolf)

Saturday, December 16, 2006

ma l'amore ha un'altra grammatica

Si dice che tutti abbiano bisogno di amare: uomini, donne, bambini, cani, gatti. Forse anche i sassi, se potessero, urlerebbero "give me love ! give me love !".

Io non sapevo che cosa fosse l'amore: a mio padre e a mia madre non l'avevano insegnato, era un lusso troppo grande quando erano piccoli - entrambi figli della guerra - e da adulti erano troppo ignoranti o troppo indaffarati per mettersi a imparare la lingua straniera dei sentimenti.

L'amore, o meglio una sua parvenza, me lo davano - qualche volta, qualche briciola, per sbaglio o per pietà - qualche maestra e qualche mamma dei miei compagni di scuola. Un affetto surrogato, mai "the real article", sempre l'ombra di qualcosa che evidentemente esisteva e che loro conoscevano e di cui loro si erano nutrite un tempo e con cui ora nutrivano i loro figli e figlie, e di cui io avvertivo oscuramente - e quanto consapevolmente non so - l'arcana presenza.

Io ero il bambino "strano", sensibile, educato e colto, ordinato e corretto, imprevedibilmente e inspiegabilmente, considerando la famiglia scombinata da cui venivo. Ero, come tanti bambini precoci, "sprachbegabt", portato per le lingue come dicevano, scrivevo già verso i sei sette anni mielose poesie in inglese e parlavo italiano senza accento, a differenza di praticamente tutti i miei compagni.

Ma l'amore ha un'altra grammatica, e io non la conoscevo, e quando incontrai l'amore non lo seppi parlare. Come per tutte le lingue, anche quella dell'amore si impara nell'infanzia o non si impara più.

Labels:

10 Comments:

At December 18, 2006 7:38 pm, Anonymous vertespoir said...

Non potrai liberarti della tua infanzia senza dolcezza ma anche la lingua dell'amore si impara: basta trovare il docente giusto. Il Comune di Milano non organizza corsi?

 
At December 19, 2006 1:54 pm, Anonymous Anonymous said...

Io sono doppiamente fregata, perché non ho imparato a tempo debito NESSUNA lingua, dann....!

Prosit, comunque.

antonella

 
At December 20, 2006 8:18 am, Blogger miss brodie said...

vertespoir: bella la speranza, che si nutre o di illusioni o di conferme. Miss B le illusioni le ha abbandonate da tempo e di conferme non ne ha più avute, e le poche precedenti erano fasulle. Che fare ? Caro vertespoir, al massimo la Brodie potrebbe imparare a BALBETTARE una simillingua dell'amore, non certo la "real thing", è troppo tardi, maledettamente troppo tardi. Ci ha provato, questo sì, ma è una magra consolazione.
@Antonella: Miss B sarebbe ipocrita se dicesse di non abbatterti, tuttavia se sei anche relativamente giovane puoi darti da fare e con uno sforzo estremo conquistare qualcosa. anche solo per non avere rimpianti, poi.

 
At December 20, 2006 4:08 pm, Anonymous venator said...

Trovo che la questione dell'amore sia largamente sopravvalutata in occidente. Un po' più di igiene psichica quotidiana e meno sentimenti che durano troppo a lungo favoriscono una certa blandizie complessiva che genera tranquillità d'animo senza necessariamente privare di stimoli.
D'altra parte la ricerca dell'amore è intensificazione dei suoi piacevoli paradossi, compresa l'arte. Non si viene tanto facilmente perdonati dall'amore dell'avegli ceduto troppo. Nondimeno, come una troia previdente, esso prende a corteggiarti con insistenza proprio nello stesso istante in cui ne puoi fare a meno..

 
At December 21, 2006 9:56 pm, Anonymous Anonymous said...

L'amore non si impara attraverso dei corsi.Nessuno ci può insegnare ad amare...però a volte inaspettati incontri possono farci scattare qualcosa dentro e renderci più disponibili nei confronti dell'amore...dipende tutto da cosa riesce a darci l'altra persona...non si può pretendere di innamorarsi di chiunque:se Lei non si è mai innamorato forse è perchè non ha mai trovato nessuno degno del Suo amore...non è mai troppo tardi per imparare(e Lei non è poi così vecchio!!!)...

una Studentessa con la S maiuscola

 
At December 22, 2006 5:02 pm, Blogger miss brodie said...

la studentessa con la S majuscola: se leggerà bene quanto scritto capirà che Miss Brodie SI E' innamorata, e più di una volta ! Maggiore acribia quando si legge, signorina !
@venator: caro cacciatore, Lei non sa quanto piacere faccia alla Miss leggere la sua opinione, l'amore è fin troppo sopravvalutato in Occidente e oggi ormai nel mondo intero !

 
At December 28, 2006 12:10 am, Blogger santo said...

http://santosynth.blogspot.com/2006/10/emily-haines-version-2.html

...così...mi pareva pertinente.
baci. F.

 
At December 30, 2006 8:02 pm, Anonymous Anonymous said...

l'amore non si impara...è innato in noi. Anche se la sua infanzia non Le ne ha regalato molto, ciò non significa che ora Lei non possa capirlo. Non è affatto troppo tardi.
Ma ogni mattina dal suo sguardo traluce un non so che di malinconico, dal suo sorriso una sorta di placida rassegnazione. Sembra che Lei sia consapevole del "male di vivere" ma sembra anche che abbia molta voglia di perdere questa consapevolezza per essere felice...

La sua cultura non glielo permette.

con affetto, da una studentessa che la stima moltissimo

 
At January 04, 2007 7:43 am, Anonymous nessuno che conti per lei qualcosa said...

io non riesco ad imparare l'inglese perchè sono troppo pigra. mi annoia da morire studiare la grammatica e sforzarmi di parlare con una pronuncia corretta.ma l'amore è diverso!
per favore miss, lo vogliamo lasciare in pace? l'unica cosa che non ha grammatica, non ha regole, non ha accenti, e che quando c'è veramente ha ben poco di negativo è l'amore. e tutti siamo portati per natura ad essere amanti e, santo dio, anche ad essere amati!perciò non dia una grammatica a una cosa che di grammatica non ha bisogno, non dica con aria dimessa che lei non l'ha imparata perchè NON E' VERO.

 
At January 08, 2007 5:04 pm, Blogger miss brodie said...

Miss Brodie apprezza l'accorata sincerità delle voci di alcune sue studente ma dubita che abbiano capito veramente di che cosa sta parlando. Non gliene fa una colpa, certo che no, ma chiede loro di essere umili, più raccolte: l'amore è qualcosa di grande ma può essere anche molto banale, non va ingigantito né mitizzato, e questo è il motivo per cui Miss Brodie, nonostante il pudore, ha voluto mettere a nudo non la sua anima - che non ha, per dirlo a chiare lettere - ma alcune sue riflessioni sull'argomento scaturite dalla sua esperienza e dal suo rigore.

 

Post a Comment

<< Home